Ultima modifica: 12 Febbraio 2021

CIRCOLARE N. 66

Situazione Covid

Gent.mi genitori come è noto in alcune scuole della provincia, purtroppo, sono presenti piccoli focolai Covid, al momento il nostro Istituto non è coinvolto in questo fenomeno; ci sono soltanto pochissimi casi isolati, ma come sapete le varianti in circolazione sono più contagiose del virus originario e quindi la trasmissione può essere più facile.

 

MISURE DI PREVENZIONE RICHIESTE ALLE FAMIGLIE:

Ringrazio tutte le famiglie per la grande collaborazione con la scuola, e chiedo di continuare a mantenere molto alta l’attenzione sulle misure di prevenzione del contagio che sono a carico dei genitori e che ricordo brevemente:

  • la necessaria misurazione della temperatura prima di inviare bambini/e e ragazzi/e a scuola.
  • Il controllo di non aver avuto contatti stretti con persone risultate positive anche se asintomatiche.
  • La necessità di trattenere a casa la figlia o il figlio in caso sia presente anche soltanto uno dei seguenti sintomi: tosse, raffreddore, mal di testa, mal di pancia, febbre. Siamo tutti consapevoli che si tratta di sintomi riconducibili a malanni di stagione ma la presenza delle varianti del virus sul territorio bresciano ci impone di innalzare il livello di precauzione. Anche in assenza di febbre è necessario trattenere a casa i bambini o i ragazzi con raffreddore o tosse fino alla completa scomparsa dei sintomi.

Quando i bambini o i ragazzi sono trattenuti a casa dalle famiglie, in assenza di positività o di quarantena, ma come forma di prevenzione del contagio possono richiedere che venga attivata la didattica digitale integrata (DDI) a partire dal terzo giorno, naturalmente se il bambino o il ragazzo sta abbastanza bene ed è in grado di seguire le lezioni, in modo tale che questa vostra attenzione alla collettività non penalizzi il percorso di apprendimento di vostro/a figlio/a.

 

COMUNICAZIONI CON LA SCUOLA:

Ricordo che

  • in caso di quarantena fiduciaria (contatto con un caso positivo) deve essere avvisata la referente covid del proprio plesso e al/alla coordinatore/coordinatrice di classe la necessità di attivare la DDI.
  • In caso di isolamento per positività al covid dell’alunno/a deve essere avvisata la referente covid del proprio plesso e al/alla coordinatore/coordinatrice di classe la necessità di attivare la DDI.
  • In caso di trattenimento a casa a scopo preventivo ma in assenza di positività e di quarantena è necessario comunicare al/alla coordinatore/coordinatrice di classe la necessità di attivare la DDI.

Le varianti presenti portano spesso a positività con sintomi molto blandi o addirittura senza sintomi, per questo la prevenzione va gestita in stretta collaborazione tra scuola e famiglia che può avere come valido riferimento il pediatra.

 

COSA FA LA SCUOLA:

  • Pulizia accurata ed igienizzazione degli ambienti e degli oggetti garantita ogni giorno dal nostro personale ATA.
  • Igienizzazione delle mani in più momenti durante la giornata per adulti ed alunni.
  • Il mantenimento del distanziamento sociale sia tra gli alunni sia tra gli adulti.
  • La sostituzione e la gestione corretta delle mascherine.
  • Arieggiamento delle aule

Chiameremo le famiglie per il ritiro degli alunni anche in caso di presenza di uno solo dei sintomi su descritti, almeno in questa fase, se poi il numero dei contagi diminuirà potremo mantenere maglie più ampie.

La scuola è stato fino ad ora un luogo sicuro, ma le varianti ci pongono di fronte ad un fenomeno nuovo, per cui senza allarmarci è tuttavia necessario alzare il livello di attenzione.

 

Sono certa della vostra completa collaborazione e ringrazio tutti, famiglie e personale scolastico per l’impegno costantemente profuso.

 

Cordiali saluti

 

LA DIRIGENTE SCOLASTICA

Dott.ssa Elisabetta Zani

     




Link vai su